Visita guidata a Paestum per gruppi

Visita guidata a Paestum per gruppi

Visita guidata a Paestum per gruppi


Chiamaci 081.711.61.18

Una visita guidata a Paestum condurrà i gruppi di visitatori attraverso i resti, incredibilmente conservati, della più bella città della Magna Grecia.

Fondata verso la metà del VII secolo a.C. dai sibariti col nome di Poseidonia in onore di Poseidone, o Nettuno, dio del mare, essa fu per lungo tempo una sorta di “colonia” della città di Sibari con importanti funzioni commerciali.

Nel 273 a.C. divenne una colonia romana e mutò il proprio nome in Paestum.

Così come Pompei, Ercolano, Stabiae ed Oplontis, è oggi uno dei siti archeologici più suggestivi al mondo, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Scopri tutti i tour e le escursioni riservate ai gruppi e alle comitive


Perché fare un’escursione a Paestum in comitiva?

Un’escursione a Paestum in comitiva è un tour in un Parco Archeologico a pochi chilometri a sud della costiera Amalfitana e a nord di quella Cilentana, che al valore storico e artistico dei suoi antichi resti aggiunge un paesaggio mozzafiato, particolarmente suggestivo durante i tramonti dei mesi primaverili ed estivi.

È un tour guidato che condurrà i gruppi sia alla scoperta dei templi dorici dedicati ad Hera e ad Athena, in un sorprendente stato di conservazione pari a quello dei templi di Atene, sia dei resti di alcune strutture di epoca romana e cristiana, nobili testimoni della storia antichissima di quest’area.

I principali punti d’interesse di una visita guidata a Paestum sono:

  • La Basilica, un tempio dedicato ad Hera edificato intorno al 540 a.C.;
  • Il Tempio di Nettuno, anch’esso dedicato ad Hera ed eretto intorno al 460 a.C.

Costruito in arenaria è il più grande tra i templi di Paestum e presenta la conformazione tipica dell’ordine dorico classico, simile in questo al Tempio di Zeus di Olimpia;

  • Il Tempio di Atena, risalente al 500 a.C., il più piccolo dei templi dell’antica Poseidonia con colonne doriche nel peristilio e ioniche nella cella;
  • I resti del Capitolium, del Foro, dell’Anfiteatro e di molti edifici religiosi che sorgono nell’area della città di epoca romana;

L’escursione non potrà non concludersi al Museo Nazionale, attiguo al Parco Archeologico, in cui i le comitive potranno ammirare numerosi pezzi di inestimabile valore storico e artistico.

Tra questi le lastre dipinte della cosiddetta Tomba del Tuffatore, unico esempio di pittura di età greca della Magna Grecia.