Escursione a Sorrento

Escursione a Sorrento

Escursione a Sorrento


Chiamaci 081.711.61.18

Un’escursione a Sorrento è un tour alla scoperta della cittadina che dà il nome all’intera Penisola Sorrentina.

Decantata dai poeti, celebrata nelle canzoni e immortalata nei dipinti, Sorrento è una nota località di villeggiatura fin dai tempi antichi che continua ad attrarre e affascinare turisti e visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

Ubicata su una terrazza di tufo che si affaccia sul Golfo di Napoli è il luogo in cui vennero a soggiornare, in cerca di sole e di ispirazione, ospiti celebri come Byron, Scott, Dickens, Goethe, Wagner e Nietzsche per citarne alcuni.

Scopri tutti i tour e le escursioni in Costiera Sorrentina


Perché fare un tour a Sorrento?

Fare una visita guidata a Sorrento significa lasciarsi incantare dalla patria del poeta Torquato Tasso che qui nacque nel 1544, dai suoi scorci mozzafiato, dalla straordinaria varietà di sfumature del suo paesaggio, dai colori e dagli odori dei suoi giardini e agrumeti e dal suo pittoresco centro storico.

Significa fare un’escursione per andare alla scoperta delle sue chiese e dei suoi palazzi storici, dei suoi suggestivi punti panoramici, dei suoi caratteristici vicoletti pieni di negozietti, botteghe artigiane e trattorie dove poter gustare le prelibatezze gastronomiche locali.

Tra i principali punti d’interesse di un tour guidato a Sorrento vi sono:

  • il Vallone dei Mulini, un luogo di grande suggestione naturalistica. Questa profonda fenditura nella roccia risalente a circa 35.000 anni fa deve il suo nome alla presenza di un mulino, di cui sono ancora visibili i ruderi, utilizzato fino ai primi del ‘900 per macinare il grano;
  • il Museo Correale, con le sue 24 sale in cui sono esposti reperti greci, romani e medioevali, arredi del XVII e XVIII sec., porcellane e maioliche di Capodimonte e altre opere di inestimabile valore artistico e storico;
  • il complesso conventuale di San Francesco d’Assisi composto dalla chiesa, dal chiostro e dal monastero;
  • Piazza Tasso, la piazza principale di Sorrento che oltre ad essere il cuore della vita cittadina ospita la casa Correale col suo cortile maiolicato, la chiesa di Santa Maria del Carmine con la sua ricca facciata barocca e il Grand Hotel Vittoria noto per aver ospitato nel 1921 il grande tenore Enrico Caruso;
  • la Basilica di Sant’Antonino, che ospita le spoglie del santo “Patrono, Avvocato e Padre” di Sorrento e di tutta la Penisola Sorrentina;
  • il Duomo, ovvero la cattedrale dedicata ai Santi Filippo e Giacomo, eretto nel XV sec. in stile romanico su un antico luogo di culto;
  • il Sedile Dominova, edificio caratterizzato da un’architettura di tipo rinascimentale, unica testimonianza esistente in Campania dei “sedili nobiliari”, le istituzioni medievali addette all’amministrazione della “cosa” pubblica;
  • Marina Grande e Marina Piccola. Il primo è un pittoresco borgo marinaro reso celebre dal film “Pane, Amore, e …” con Vittorio De Sica e Sofia Loren, il secondo è il porto di Sorrento non distante dalla centralissima Piazza Tasso.